tentazione

Occasioni da cogliere sull’albero del caso

in giro per la vita andando a naso

cova l’idea intanata a casa

che dal teatro di illusi se n’era ’vasa

re regine conti e duchesse

fan girotondo sulle carni lesse

foglie ingiallite d’un vecchio bosso

che tremulo vento conduce al fosso.

 

Suona la lira un satiro stanco

di cantare lagna sul foglio bianco

note scordate di versare in banca

sangue e sudore della scarsella franca,

Eco non vuole puntare al gioco

l’abito smesso di prender fuoco

solo a vederlo alzare i tacchi

ahimè dolere si presta a sacchi…

 

’giunge la via parole rotte

che sole al tramonto conduce a notte

tutte le stelle che brillano ratte

porgono al seno il caldo latte

mangia la foglia il parlar segreto

che nulla ragiona d’alcun divieto

nuda la pelle non porta data

solo il piacere d’una serenata.

i fiori del male

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...